donna cerca uomo busto arsizio via gozzano

trevisano, Rusalem, quasi unico, sembrerebbe anch'esso veneto, della zona orientale della regione, Rosalen, molto raro, ha un ceppo nel pordenonese, a Prata di Pordenone, Pasiano di Pordenone e Pordenone, Rusalen ha un ceppo nel trevisano. Bennardo Guttadauro da Racalmuto, detto della Favara, è ben noto per la sua santità. Guastalvino guastavino gustavino Guastalvino, assolutamente rarissimo, sembrerebbe umbro, altrettanto raro, Gustavino sembrerebbe del genovese, potrebbero derivare da un diminutivo del nome Gustavo, ma data la presenza molto pi concreta del cognome Guastavino nella stessa area genovese e savonese, sembra pi probabile una correlazione dei primi. Grando Grando ha un ceppo a La Spezia, uno a Trieste, a Sacile nel pordenonese ed a Faedis nell'udinese, ma il nucleo pi consistente è in Veneto, ad Arsiè e Feltre nel bellunese, a Trevignano, Orsago, Maser e Conegliano nel trevisano, a Marostica e Bassano. Ghisetti ghisi ghisini ghiso ghisoni Ghisetti è tipicamente lombardo, dell'area cremasca in particolare, di Cremosano, Offanengo, Crema e Pianengo, Ghisi è tipico dell'area lombardo emiliana, del milanese, mantovano, bergamasco e bresciano e del reggiano, Ghisini è specifico del bresciano e mantovano, Ghiso è del savonese. nel 1100 nel senese, dove si trova oggi l'Abbazia di San Galgano (la spada nella roccia la nobile famiglia Guidotti che dal suo castello dominava la valle del Merse, gener un Galgano Guidotti che divenne il famoso San Galgano. .

Tracce di queste cognominizzazioni le troviamo a Rimini nel 1500 con Suor Laura Galvani madre Superiora del convento delle Umiliate della Penna nel Montefeltro, personaggio famoso è stato il medico e chirurgo, fisico e biologo bolognese Luigi Galvani ( ) (famoso per i suoi studi. GUI guio guiotto Gui, assolutamente rarissimo, ha un ceppo veneto ed uno tra milanese e pavese, Guio, estremamente raro, parrebbe della zona tra rovigoto e ferrarese, Guiotto è tipicamente veneto, del vicentino in particolare, derivano direttamente o tramite forme ipocoristiche dal nome di origine germanica. In proposito i linguisti non ne sanno spiegare il perché.

Gesmundi gesmundo Gesmundi sembrerebbe unico, Gesmundo è tipico di Terlizzi nel barese, anche se è presente in tutta la provincia di Bari, dovrebbe derivare dal nome germanico Gismund composto dal termine germanico Gis ( bakeka incontrii mediocampidano freccia, giavellotto ) e dal termine germanico mund ( difesa, protezione. Grassini grassino Grassini è tipicamente toscano, con ceppi anche nelle Marche, in Umbria, nel viterbese e nel romano e nel napoletano, Grassino è invece tipicamente piemontese, dovrebbero entrambi derivare dal nome medioevale Grassinus, nella Chronica Antianorum Civitatis Pisarum, sotto l'anno 1377 è citato tra gli. Integrazioni fornite da Giovanni Vezzelli La connessione del cognome Guazzi, vivo prevalentemente a Modena, con l'italiano guazzo è soltanto formale; esso rientra infatti nell'onomastica franca, dal personale Watto, Wazzo. Ego Willelmus miles de Sancto Pontio cum fratribus meis, Petro videlicet clerico, Stephano quoque et Pontio, militibus, relinquimus atque werpimus Deo et sanctis apostolis ejus Petro et Paulo et Cluniacensi conobio omnes calumpnias quas habuimus in terra ipsius loci, que est in vicinio villæ que. Gardenghi Gardenghi è tipicamente emiliano, di Bologna, Imola, Medicina e Vergato nel bolognese, Di Ferrara e Vigarano Mainarda nel ferrarese, e di Massa Lombarda nel ravennate, dovrebbe derivare dal nome della località Gardengo di Fontanelice nel bolognese, forse luogo di provenienza dei capostipiti, ma potrebbe. Si quis arceat, id quod maxime opus sit, acie dimicaturum: sin per metum agro cedatur, in medium regni eundum. Guscio guscioni Guscio, che sembrerebbe unico, è forse dell'area romagnolo, marchigiana, Guscioni, quasi unico, parrebbe della zona tra spezzino e carrarese, dovrebbero derivare direttamente o tramite un accrescitivo, da una forma dialettale del nome latino Gutius, ma è anche possibile una derivazione da una forma.

Integrazioni fornite da Giovanni Vezzelli Grimani è cognome veneto attestato già nel XII secolo. Gina gini gino Gina, quasi unico, sembrerebbe siciliano, con qualche presenza nel torinese, forse dovuta ad un'errata trascrizione del cognome Gino, che ha un ceppo nel torinese, uno piccolo nel trapanese ed uno nel palermitano, Gini è diffuso a macchia di leopardo in tutta l'Italia. Ite d'un altro peço di vigna: dall'uno lato si è Dietiguardi maestro dale due latora s è-l Fede. Ghersi gherso gherzi gherzo Ghersi è tipicamente ligure, della Liguria di Ponente, non massima diffusione a Genova, a Savona e Albisola Superiore nel savonese ed a San Remo ed Imperia nell'imperiese, Gherso è praticamente unico e dovrebbe originare da un errore di trascrizione del precedente.