bakeka incontri orista

sta-gione allaperto mi stabilizzassi intornoall1,97-1,98. Siamo allUniversiade, fina-le dei 200 metri. Mettere in pre-ventivo che non uno ma due atleti potessero andare pi ve-loce era difficile. Ci sar stato sicuramente da festeggiare, perch lin-Eventidi Raul LeoniFoto: Giancarlo Colombo/fidalvolti nuoviper lestatedei giovaniVolti nuovi per lestate dei giovani52 atleticaMarcel Lamont Jacobsrivista Atletica :Layout 2 13:05 Pagina 52domani Jacobs si presenta sui blocchi dei 60 metri nei 100metri ha corso 1068 lanno scorso, incidentalmente. Io mi sono appassionataal suo La velocit della luce che, tra le al-tre cose, parla degli aspetti positivi e nega-tivi dellavere successo. Il segno di unastoria italiana dei salti che parte da lontano e che porta i nomi di tanticampioni azzurri di sempre come Gentile e i EuroIndoor del 2013 hanno confermato che i salti, sia sulversante maschile sia su quello femminile, costituiscono at-tualmente il settore. Neanche un errore, un tentennamento sino a2,27, la" che segna luscita di scena del britannico Rob-bie Grabarz, uno dei pretendenti.

Ok i due allievi, an-che se autori di una condotta di gara diversa. Era veloce, giocava allattacco ma stava inpanchina perch aveva ragione Carl Lewis, quando recitavanella pubblicit della Pirelli che la potenza nulla senza ilcontrollo. Dopo un controllato 805 in batteria, pri-ma, in semifinale, fa 796.

La formula di ga-ra ha visto assegnare i titoli tricolori assoluti di societ clas-sifica combinata che premiava il club con maggior punteg-gio in tre differenti gare a due sodalizi lombardi, la Riccar-di Milano tra gli uomini e la Bracco Atletica tra le donne; men-tre. Shubenkov, gi campione continen-tale allaperto, per precederlo deve centrare la prima presta-zione mondiale dellanno: 749. LAT.2 - 2 rivista Atletica :Layout 2 14:47 Pagina 19Dopo quei lunghissimi balzi di Gteborg, molti hanno sco-perto Daniele Greco, il personaggio nuovo su cui latletica ita-liana ripone tante speranze. Alfio Giomi non avevaprenotato il numero delle medaglie (lascaramanzia una severa maestra)ma aveva puntato sul numero dei fi-nalisti: dieci. Rrok Makaj (ipsia rridoni Macerata)8:12; allieve (1,5km. La prima reazione quella di chiu-derti, di alzare dei muri, ma poi cerchi dimettere un po di ordine a quello che altri-menti diventa un vortice di impegni.

In particola-re, al termine del suddetto regolamento (pag. A patto, per, che continui a divertirsi come faoggi, non c solo divertimento per Roberta. Imparando da quello che a Goteborgnon ha funzionato.